Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Per maggiori info > Ok
>

Perchè il miele non è più liquido?

Il tuo miele ha un aspetto strano?Ci sono delle parti solide?Sembra stratificato?Simile all'ambra?
Nessuna paura...sta cristallizzando!
Questo processo avviene quasi per tutti i mieli per alcuni fattori del tutto naturali:il rapporto fruttosio e glucosio, la presenza di acqua e la temperatura.
Il miele non è scaduto,non è rovinato,non è sofisticato sta solo evolvendo in un altra forma ...anche migliore in quanto garantisce che non è stato pastorizzato ovvero riscaldato per lunghi periodi rompendo i legami cristallini e deteriorando gli enzimi che lo rendono l'alimento speciale che tutti conoscono.
La cristallizzazione si innesca per svariati motivi,il più rilevante è il rapporto tra gli zuccheri presenti nel nettare di raccolta che sono il glucosio e il fruttosio;quando il glucosio prevale il miele cristallizza.Nell'acacia e nel castagno per esempio questo rapporto è quasi sempre sbilanciato verso il fruttosio quindi questi è quantomeno difficile vedere la cristallizzazione in questi mieli.
Un altro fattore è la presenza di acqua,un miele in condizioni ottimali dovrebbe avere un umidità compresa tra 17-19%,umidità inferiori portano alla cristallizzazione in combinazione con temperature attorno ai 14° C, umidità superiori ad una possibile fermentazione.
La presenza di alcuni pollini di altre piante è anch'essa un fattore che porta alla cristallizzazione,basta un cristallo per innescare il processo in tutta il vasetto!
Pensate al lato positivo del miele cristallizzato:non cola,potete usarlo con più facilità,e se proprio non vi piace con un passaggio in bagnomaria tornerà liquido,ma non abusate del caldo altrimenti rovinerete il prodotto.
Ogni tipo di miele ha una diversa cristallizzazione in base al nettare presente,divertitevi a scoprirle tutte!